Cimata di Percile: un confine pieno di orizzonti

O

ggi abbiamo scoperto un nuovo angolo del Parco, accompagnati dal nostro operatore locale di progetto-OLP Alessandro e dall'operatrice del parco Giuseppina. 

Ci siamo recati sul sentiero 320D, che costeggia i Laghetti di Percile (Fraturno) e sale fino vicino alla località Cimata di Percile.

 Lungo il tragitto ci siamo occupati della manutenzione del sentiero, la cui percorribilità era diventata difficile in alcuni punti a causa della crescita di rovi e ginestre.

Le attività di manutenzione della sentieristica a cui ci dedichiamo sono indispensabili non solo per la salvaguardia dei territori ma soprattutto per garantire una buona accoglienza a turisti ed esploratori: il Parco dei Monti Lucretili è grande sostenitore del turismo lento e sostenibile. 

Alla fine del lavoro ci siamo concessi un pò di riposo, mangiando ed apprezzando uno dei meravigliosi scorci offerti dal Parco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.