Il Papa saluta i ragazzi del servizio Civile

M

"ediante il vostro servizio voi siete chiamati a svolgere una funzione critica nei confronti di queste prospettive contrarie all'umano , e una funzione profetica che mostri quanto sia possibile pensare ed agire in modo diverso”

Così Papa Francesco ha accolto sabato 26 Novembre 7.000 ragazzi del Servizio Civile nell’Aula “Paolo VI” in Vaticano. A questo incontro abbiamo partecipato anche noi del Parco dei Monti Lucretili e Simbruini accompagnati dai nostri O.L.P. Il discorso del Pontefice è stato anticipato da quello del ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti, che ha evidenziato riferendosi anche ai terremotati: “Nessuno può’ stare bene se vicino c’è chi manca di tutto”.

Il discorso di Papa Francesco si è incentrato soprattutto sull'importanza della figura dei giovani per l’Italia, che vive questo momento di crisi: “Voi siete una forza preziosa, una forza dinamica per il paese. Il vostro apporto è indispensabile per realizzare il bene della società, tenendo conto dei soggetti più deboli”.

Particolare rilievo è stato dato alla tutela dell’ambiente riconoscendo uno stretto legame tra quest’ultimo e l’uomo. Il Pontefice ha concluso augurando a tutti i giovani di seguire la via che da pieno significato e gioia alla vita, e noi di questo augurio ne faremo tesoro.

Erica Ercoli & Martina Ciocci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.