Come camosci nel Parco Nazionale d’Abruzzo

I

l giorno 7/06/2017 noi ragazzi e ragazze del servizio civile abbiamo affrontato l’13 tappa della Via dei Lupi.

Partendo da San Donato Val di Comino siamo giunti dopo aver risalito il duro passo delle Gravare (2000 m di altitudine) a Civitella Alfedena (30 km circa di tratta). Il cammino è stato lungo e faticoso, ma il fitto bosco, le alture e le valli da noi calpestate hanno meritato davvero ore ed ore di falcate.

La magia di questi posti, era immaginare che da dietro un albero l’orso, simbolo del parco ci stesse guardando, o come lui ci fosse un simpatico lupacchiotto in compagnia del branco…

...non siamo tornati digiuni di emozioni poiché inaspettatamente tra le rocce, in straordinari salti abbiamo ammirato due camosci e sulla strada del ritorno uno splendido esemplare di cervo con due palchi che ci hanno lasciato a dir poco senza parole...

….anche perché non era solo, ma al suo seguito vi erano le femmine e una di loro, forse la femmina capobranco, controllava che le altre sue compagne non restassero indietro. 

Insomma le gambe erano stanche ma i cuori colmi di gioia e di avventura per il prossimo sentiero!!!

Seguiteci 😉

Veronica Bianchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.