Giovane di Poiana torna in libertà

L

unedi 13 luglio, nella tarda mattinata, noi Volontari del Servizio Civile 2020 siamo andati, assieme al personale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili, a Montorio Romano per assistere al rilascio in libertà di una giovane Poiana (nome scientifico Buteo buteo), soccorsa circa venti giorni fa da una famiglia del luogo.

A seguito del ritrovamento è stato contattato l’Ente Parco, che ha provveduto a portare l’animale al Giardino Faunistico Piano dell’Abatino, nel Comune di Poggio San Lorenzo (Ri). Questa struttura è specializzata nelle attività di recupero e custodia di animali in difficoltà, non soltanto specie autoctone ma anche alloctone, cioè specie non presenti naturalmente nel nostro territorio e che quindi non possono essere ivi liberate.

Questi animali esotici, provenienti da sequestri, circhi e centri di sperimentazione, non possono nemmeno tornare nell’habitat d’origine, e sono purtroppo destinati a rimanere al centro faunistico in via permanente. La Poiana, rapace autoctono di medie dimensioni, è un predatore che si nutre principalmente di piccoli mammiferi, roditori, rettili, anfibi e invertebrati; è caratterizzata da un piumaggio marrone e vedendola dal basso si nota un’ampia macchia bianca sotto le ali.
Nel periodo di riabilitazione trascorso al Giardino Faunistico il rapace, fortunatamente privo di patologie o traumi, ha solo dovuto recuperare le energie e completare lo sviluppo del piumaggio adulto, adatto al volo.

Non appena in condizione di tornare in libertà, l’animale è stato condotto dai Guardiaparco dei Monti Lucretili vicino al luogo del ritrovamento, dove abbiamo assistito, assieme ai suoi soccorritori, al rilascio in natura. Fortunatamente il rapace ha spiccato il volo senza problemi e, con grande emozione, l’abbiamo vista librarsi e scomparire dietro gli alberi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.