Un ponte per tutti

N

elle scorse settimane i volontari del Servizio civile del Parco dei Monti Lucretili con sede a Subiaco insieme ai loro Olp, Umberto e Fabiano, hanno effettuato diversi sopralluoghi nella tappa Cineto Romano-Orvinio della seconda settimana Livata-Corvaro.

L’idea in realtà circolava da diversi mesi, un ponte che collegasse Cineto Romano a Riofreddo permettendo di attraversare il torrente di Rioscuro, monumento Naturale dalla bellezza unica.

Nella prima giornata i ragazzi del Servizio civile hanno preso le misure della base e da lì a pochi giorni hanno incominciato a costruire le fondamenta.

I materiali sono stati lavorati nella falegnameria del Parco dei Monti Simbruini a Camerata Nuova, altro polo fondamentale per la segnaletica dei sentieri della Valle dell’Aniene.

Dopo diverse ore di lavoro siamo riusciti a costruire un ponte che collegasse senza ostacoli due sponde e due borghi del Cammino Naturale dei Parchi. Abbiamo effettuato anche la manutenzione ordinaria così da far tornare quel luogo alla bellezza originaria persa da diverso tempo.

Un tratto del Cammino eccezionale dal punto di vista paesaggistico, grazie anche alle Cascate di Rioscuro e al Torrente stesso che caratterizza la vallata. Un luogo riscoperto negli ultimi anni e valorizzato allo stesso tempo anche grazie a queste piccole opere così da rendere la zona accessibile a tutti. La bellezza è di tutti.

Durante i lavori è stata fondamentale la collaborazione tra i ragazzi dei vari progetti del Servizio Civile, in particolare: Cristina e Camilla del “CNP e Via dei Lupi”, Gianmario del progetto “Sport e cultura montana”, Marco de “A piedi e in bici sulle vie della transumanza”, Maria Giacinta del “Rete Plastic free”, Ilaria di “Valorizzazione culturale e paesaggistica dei borghi”.
Un grazie speciale a loro perché “le mani che aiutano sono più sante delle labbra che pregano”
(Robert Green Ingersoll).

Scritto da Camilla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.