Carta Riciclata: dare una nuova vita ai rifiuti in carta

O

gni giorno si spreca moltissima carta, basti pensare ai quotidiani che, una volta letti, finiscono inevitabilmente nella spazzatura, cosi come moltissimi imballaggi alimentari fatti in cartoncino.

Per evitare questo spreco noi ragazzi del Servizio Civile abbiamo pensato di riscoprire una tecnica che veniva utilizzata già nel medioevo per produrre la carta.

Un tempo venivano utilizzati gli stracci logori e ormai inutilizzabili per creare della carta, noi oggi utilizziamo i rifiuti in carta e cartoncino.

Il procedimento da seguire è molto semplice e può essere effettuato direttamente in casa da ognuno di noi.

Per prima cosa avremo bisogno di 2 cornici in legno di qualsiasi misura, una rete metallica molto fina, delle spugne, degli stracci dove far asciugare la carta, un frullatore ad immersione (minipimer), e ovviamente della carta che sarebbe altrimenti da buttare.

Le due cornici serviranno per costruire un telaio con cui poter formare i fogli, basterà scegliere il formato che si vuole ottenere.

 

Costruire il telaio è molto semplice, basterà spillare la rete su una delle due cornici, mantenendola tesa, mentre l’altra cornice servirà come “guida” per formare il foglio.

In questo modo a partire da del materiale destinato ad essere buttato si potranno creare dei fogli nuovi, su cui sarà possibile, per esempio, disegnare e dipingere.

I fogli potranno essere utilizzati in molti altri modi, l’unico limite è la vostra immaginazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.