SCU in Aree Protette e Borghi

“Percorsi” vecchi e nuovi

Il Parco dei Castelli Romani nella Settimana Europea dei Parchi

Sabato 28 maggio

In occasione della Settimana europea dei Parchi (dal 21 al 29 Maggio), è stata organizzata un’escursione di due giorni sui sentieri del Cammino Naturale dei Parchi e del neonato Cammino della Transumanza, guidato dai guardiaparco del Parco dei Castelli Romani e dai Volontari del Servizio Civile Universale. Il percorso ha avuto inizio sabato 28 Maggio a Castel Gandolfo, per poi dirigersi verso il Convento dei Frati Cappuccini di Albano, dove i membri dell’Associazione “San Francesco Insieme per la Pace” hanno offerto ristoro agli escursionisti. Il pranzo al sacco è stato offerto da “Al grottino Vino e Cucina” e il suo Historia Gusti, un percorso culinario immerso nelle tradizioni enogastronomiche dell’antichità (con tanto di assaggio del Mulsum, bevanda alcolica romana a base di miele e pepe) e consumato presso Fontan Tempesta.

 Poco dopo è stato abbandonato il percorso del CNP, per lasciare il posto a quello che sarà il futuro Cammino della Transumanza. Si è trattata di una vera e propria inaugurazione: fino ad ora il cammino, mancante di tracciatura e segnaletica definitiva, non è mai stato percorso ufficialmente. Con l’aiuto del GPS, dei guardiaparco e dei Volontari, il gruppo si è diretto fino ai Pratoni del Vivaro dove è stato accolto dai membri dell’Associazione EquiAzione del Buttero Contemporaneo. Il tempo di montare le tende per il pernottamento e gli escursionisti hanno assistito alla rievocazione di alcuni lavori tipici dei butteri, come il raduno della mandria, lo sbrancamento di alcuni cavalli e la loro dispersione. I presenti sono rimasti particolarmente colpiti dallo spettacolo del branco al galoppo, che correva a pochi centimetri dalle staccionate divisorie.

IMG_1578

Sia prima sia dopo la rappresentazione dei “butteri contemporanei”, gli escursionisti si sono radunati davanti al fuoco per condividere domande, perplessità, sensazioni e valori individuali e collettivi con i membri di EquiAzione. È stata raccontata la nascita dell’associazione, l’autocostruzione della lestra (capanna abitata dai pastori che migravano in pianura nei mesi invernali), il rapporto che si può instaurare con i cavalli e di quanto questo possa contribuire nel percorso di crescita e consapevolezza individuale. 

La serata si è conclusa con cena a base di acquacotta (zuppa tipica dei pastori transumanti composta da erbe spontanee, tuberi e legumi) e prima di ritirarsi nelle tende è stata organizzata per i camminatori anche una breve escursione notturna per ascoltare i richiami di allocchi e civette.

 

Domenica 29 maggio

La Settimana dei Parchi è terminata con l’evento tenutosi Domenica 29 Maggio a Genzano. La giornata si è svolta all’interno del parco del Palazzo Sforza-Cesarini, un luogo suggestivo, immerso nella natura.  Qui abbiamo incontrato i pastori dell’Associazione Guadagnolo Insieme nel Tempo, i quali tra magli, cesoie e strumenti tipici della tradizione pastorale ci hanno raccontato e mostrato quello che è il lavoro della produzione artigianale di formaggi, ricotte e prodotti a base di latte di pecora. Parlare con loro, inoltre, ci ha regalato uno scorcio su quella che, oltre ad essere una professione, è uno stile di vita e una realtà che talvolta ci sembra molto lontana.

Con l’avvicinarsi di mezzogiorno, ha fatto il proprio ingresso nella piazza antistante il Palazzo Sforza Cesarini, il gruppo dei  camminatori provenienti dai pratoni del Vivaro accompagnati dai butteri a cavallo. Raggiunta la tappa finale del loro cammino, hanno messo a riposo gli animali e sono entrati all’interno del Palazzo dove hanno assistito alle varie conferenze. Hanno partecipato anche i Volontari del Servizio Civile, i quali hanno presentato il percorso del nascente Cammino della Transumanza, scaturito dalla ricerca e dall’impegno dei giovani volontari, spiegando quanto questa possa essere un’esperienza stimolante, adatta a tutti e basata sull’amore per natura e tradizione.

Articolo di: Giusi Bollati, Vittorio di Cecio

Foto di: Matteo Gaudiello, Emanuele de Lellis

Parco Regionale dei Castelli Romani (sede Vivaro)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.