CNP quarta tappa: Palestrina – Guadagnolo

I nostri OLP ci hanno guidate, insieme ad altri camminatori, alla scoperta di questa quarta tappa.  19 km che abbiamo deciso di percorrere al contrario per rendere l’esperienza più piacevole e  meno impegnativa.

Un’ escursione molto panoramica che si sviluppa lungo la dorsale dei Monti Prenestini toccando numerosi borghi caratteristici

Da Guadagnolo, piccolo borgo a 1218 m s.l.m, passando per alte pareti rocciose, siamo rapidamente scese di quota. Lungo la via delle creste abbiamo attraversato ampie vallate frequentate da pascoli locali.

Si prosegue arrivando sul Monte Ginestro, dove sorge Castel San Pietro.

Borgo medievale tra i più belli d’Italia, conserva ancora oggi le antiche Mura Poligonali del VI a.c erette a difesa dell’acropoli e, inoltre, set di numerosi film tra cui il celebre “Pane, Amore e Fantasia” di Luigi Comencini. 

Richiamate dai profumi della cucina locale ci siamo ritrovate davanti all’antico forno del paese e ne abbiamo assaporato le ottime specialità.

Continuando il percorso in discesa, siamo giunti alla splendida Valle delle Cannuccete. Un’area protetta, dichiarata Monumento Naturale,  ricca di alberi secolari che offrono rifugio alle numerose specie di uccelli presenti.

L’area boschiva è alimentata da molte sorgenti che, in passato, rifornivano d’acqua l’antica Praeneste.  Una curiosità lega una quercia secolare ad un musicista rinascimentale: Pierluigi da Palestrina, infatti, componeva proprio sotto le sue fronde.

Abbiamo terminato la nostra tappa a Palestrina, sede del Museo Archeologico Nazionale che testimonia il glorioso passato della città e che conserva ancora oggi le vestigia del Santuario della Fortuna Primigenia.

Un centro storico di grande bellezza ed interesse storico culturale, dal quale poi abbiamo intrapreso la via di casa.

Articolo e foto di: Cecilia Bignardelli, Diletta Di Nuccio

Albano Laziale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.